TRIBUNALE DI ROMA: E' ROTTURA TOTALE CON LA DIRIGENZA

Roma -

La USB dopo l'ultimo incontro con la Dirigenza, in assenza di risposte concrete, ha proclamato lo stato di agitazione del Tribunale.

La dirigenza ha assunto uniletaralmente decisioni in merito a

chiamata in udienza;

utilizzo degli assistenti giudiziari in compiti che esulano dalla loro competenza professionale (es. esecuzione di provvedimenti che attengono alla libertà personale);

mancata presa di posizione a difesa della dignità dei lavoratori sull’atteggiamento prepotente di alcuni professionisti della classe forense sfociato anche in aggressioni fisiche;

revoca del part time alla quasi totalità del personale.

Pertanto la USB attiverà tutte le iniziative a tutela dei lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni